Quickribbon

venerdì 6 febbraio 2009

Un post, un poeta: Jacques Prevert

Questo amore Questo amore Così violento Così fragile Così tenero Così disperato Questo amore Bello come il giorno E cattivo come il tempo Quando il tempo è cattivo Questo amore così vero Questo amore cosí belloCosì felice Così gaio E così beffardo Tremante di paura come un bambino al buio E così sicuro di sé Come un uomo tranquillo nel cuore della notte Questo amore che impauriva gli altri Che li faceva parlare Che li faceva impallidire Questo amore spiato Perché noi lo spiavamo Perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato Perché noi l'abbiamo perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato Questo amore tutto intero Ancora così vivo E tutto soleggiato E' tuoE' mio E' stato quel che è stato Questa cosa sempre nuova E che non è mai cambiata Vera come una pianta Tremante come un uccello Calda e viva come l'estate Noi possiamo tutti e due Andare e ritornare Noi possiamo dimenticare E quindi riaddormentarci Risvegliarci soffrire invecchiare Addormentarci ancora Sognare la morte Svegliarci sorridere e ridere E ringiovanire il nostro amore è làTestardo come un asino Vivo come il desiderio Crudele come la memoria Sciocco come i rimpianti Tenero come il ricordo Freddo come il marmo Bello come il giorno Fragile come un bambino Ci guarda sorridendo E ci parla senza dir nulla E io tremante l'ascolto E grido Grido per te Grido per meTi supplico Per te per me per tutti coloro che si amano E che si sono amati Sì io gli grido Per te per me e per tutti gli altri Che non conosco Fermati là Là dove sei Là dove sei stato altre volte Fermati Non muoverti Non andartene Noi che siamo amati Noi ti abbiamo dimenticato Tu non dimenticarci Non avevamo che te sulla terra Non lasciarci diventare gelidi Anche se molto lontano sempre E non importa dove Dacci un segno di vita Molto più tardi ai margini di un bosco Nella foresta della memoria Alzati subito Tendici la mano E salvaci.
(Questo Amore - Jacques Prevert)

...Bisognerebbe tentare di essere felici, non fosse altro per dare l'esempio...
...La vita è una ciliegia, la morte il suo nocciolo e l'amore un ciliegio...

La poesia recitata -Splendida!

ps: oggi dalle 16,10 in poi sono in diretta sulla web radio de: "Radio Giomba" dell'amico Daniele Giomba dell'importante blog tiscali: http://pensierifrasiedemozioni2.blog.tiscali.it/
Sarà un importante occasione per parlare del Premio Letterario Vincenzo Licata organizzato dall'Associazione L'AltraSciacca, ma anche del Concorso Miss Facebook Carnevale di Sciacca 2009, progetto organizzato invece da Sciacca.Blogolandia.it
Buon ascolto quindi. Nei prossimi giorni cercherò di inserire il file audio registrato della puntata.
Potete ascoltarci in diretta su: http://pensierifrasiedemozioni2.blog.tiscali.it/
A presto!

4 commenti:

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Calogero, ti ho inserito tra i miei blogger amici.

Ci sentiamo per commentarci i post. Buona serata.

Calogero Parlapiano ha detto...

ciao Tiziano. buon pomeriggio e buona serata pure a te.
ciao!

Paola ha detto...

Ciao Calogero, vado da Stella e trovo Neruda, vengo da te e c'è Prevert!! i poeti della mia gioventù, dei tempi del Liceo....sono ricordi dolci di un periodo che non torna più...ma le poesie, per fortuna non muoiono mai.
grazie, a presto.

Calogero Parlapiano ha detto...

la poesia fa grande l'uomo e la società nel quale vive...
grazie Paola. a presto!