Quickribbon

giovedì 31 luglio 2008

Precari? No, Grazie

Il segretario del Pd, Walter Veltroni, durante una conferenza stampa presso la sede del partito, chiede al governo "di ritirare il provvedimento sui precari che, di fatto, significa disoccupazione certa". "Bisogna - prosegue Veltroni - fare esattamente il contrario di quello che il governo propone. Il Paese ha bisogno di stabilita' e non di precariato. Il provvedimento del governo permette alle aziende di essere piu' libere e di fare ricorso a questa tipologia contrattuale che mette a rischio la stabilizzazione non solo i lavoratori delle Poste, ma anche delle banche e dell'editoria". "Il precariato e' uno dei principali problemi degli italiani - aggiunge il segretario del Pd - per questo chiediamo al governo di dare un segnale di responsabilita' ritirando il provvedimento". Per Veltroni "una materia cosi' delicata non puo' essere regolata attraverso un emendamento in un'ultima scrittura, in una situazione rocambolesca". (AGI) - Roma, 28 lug. -

(AGI) - Messina, 28 lug. - Manca l'ambulanza a Panarea e malati e feriti vengono trasportata su una motoape. In un'occasione, lo scorso 25 luglio, sull'insolito mezzo, era stato sistemato persino il corpo di una turista di Pavia morta in seguito a un malore mentre faceva il bagno. E' quanto denuncia l'associazione Amapanarea che spiega come l'ambulanza fornita dalla Protezione civile sia ferma da diverso tempo a Lipari per riparazioni. "Mi si stringeva il cuore e la vergogna mi saliva fin sulla gola nel vedere il corpo di quella donna gettato su una moto - commenta la presidente dell'associazione Pina Cincotta attraverso il suo sito - lo stesso mezzo utilizzato per caricare mattoni, cemento e calcinacci. A Panarea se hai un malore e devi essere trasportato presso il presidio medico ti devono buttare su quel pianale come un sacco. E' inaccettabile".

"La norma sui precari, oltre ad essere costituzionalmente illegittima, e' una delle solite furbate che questo governo fa per togliere ai poveri e dare ai ricchi". Lo afferma l'onorevole Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori. "Tra l'altro questo modo di procedere conferma quello che l'Italia dei Valori sostiene sin dal primo giorno della legislatura - prosegue - ossia che questo governo e questa maggioranza non lavorano per gli interessi generali del Paese ma sono al servizio delle lobby e di pochi fortunati iniziati. Insomma e' ora di finirla con questi pseudodeputati che stanno in Parlamento e, invece di servire il Paese, vendono l'anima alla lobby di turno. Chiediamo con forza che la norma venga immediatamente ritirata".

Roma, 27 lug. (Apcom) - "Altro che politiche di sinistra! Questo è il governo dei falchi di Confindustria che lascia i giovani precari sena speranze per il futuro e in un mondo senza regole e senza diritti, neanche quello fondamentale, in qualunque stato di diritto, di rivolgersi al proprio giudice e chiedere il rispetto e la tutela della propria condizione di lavoratore. Italia dei Valori chiederà lo stralcio di questa norma ingiusta ed iniqua. Così Massimo Donadi, capogruppo di Italia dei Valori alla Camera, commenta l'inserimento nel maxiemendamento del Governo al decreto sulla finanziaria la norma per impedire al giudice la possibilità di obbligare un datore di lavoro a stabilizzare un dipendente precario.

Roma, 28 lug. (Apcom) - Napolitano ribadisce che "bisogna col massimo impegno, cercare convergenze per la soluzione di quei problemi che richiedono risposte condivise: innanzitutto dei problemi di modifica del dettato costituzionale e degli assetti istituzionali". Solo con riforme realizzate in modo condiviso il paese potrà guardare avanti.
Oggi lo si fa "con maggiore consapevolezza delle difficoltà che l'Italia sta attraversando ma anche delle risorse di cui dispone, del ruolo storico che le viene riconosciuto e delle ragioni di fiducia nel nostro avvenire, che forse cogliamo talvolta meglio in chi ci guarda dall'esterno". "Ragioni di fiducia nell'Italia e nell'Europa - conclude il presidente -, nel contributo che ci tocca dare e possiamo dare nel mondo di oggi. Nelle mie missioni all'estero, fino a quella recentissima in Russia, l'ho sentito fortemente".
L'Italia ha bisogno dei giovani, ha bisogno di un valido e certo ricambio generazionale, in ogni postazione della vita pubblica nazionale, dalla politica (siamo tra i paesi politicamente più vecchi in Europa) a tutte le categorie lavorative... per far questo occorre che siano approvate leggi adeguate al nostro status... non ci si può lamentare del fatto che l'Italia invecchia sempre di più e poi non far nulla per invertire questa tendenza....
quale futuro per noi giovani? quali prospettive? quali leggi? Quelle che ci vogliono dipendenti precari a vita? NO, Grazie. Bisogna fare di meglio e di più, anche noi dobbiamo capire a quale posto ambire nel mondo, in quale collocamento auspichiamo giungere... ma lasciateci la speranza! lasciateci vivere liberi, al di fuori del gioco di pochi e ricchi industriali... liberiamoci.
Basta Precari, Basta Precariato, lavoriamo per i problemi sociali, per la crisi della famiglia, per la crisi economica delle famiglie, lavoriamo per l'Italia e non per le beghe privatistiche di pochi...
Desideriamo solamente crescere bene. Rendetelo possibile.

2 commenti:

Miryam ha detto...

Calogero, sono d'accordo, questa norma sul precariato dimostra ancora una volta,se ce ne fosse ancora bisogno quanti guasti sta producendo questo governo. Io lo sapevo già che sarebbe andata così ma tanti italiani si sono fatti abbindolare, dobbiamo solo sperare che non ne faccia troppi di danni.
Scusa Calogero, a volte trovo difficoltà a lasciare un commento,devo riprovare più volte, forse hai qualche blocco attivato?
Ti volevo chiedere un favore se non ti dispiace,mi posti il titolo del brano che hai come sottofondo, mi piace moltissimo,ma non riesco a ricordare né l'autore, né il titolo , vorrei potermelo procurare per metterlo nella mia musica ed ascoltarlo, è una musica bellissima che ti rilassa e fa sognare. Se ti va ,me lo posti, altrimenti,non preoccuparti, fa lo stesso. Grazie e buon fine settimana.

Calogero Parlapiano ha detto...

grazie per il tuo coomento. sono d'accordo con te, e come potrei non esserlo. per i commenti io non ho attivato nessun blocco, forse è il server che li mette da soli. per la musica non ci sono problemi, ti farò sapere.
buon fine settimana pure a te.