Quickribbon

venerdì 2 maggio 2008

Molecola n°15: Amare è il messaggio

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio, "La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza".
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l'ho amata e, a volte, anche lei mi amava.
In notti come questa l'ho tenuta tra le braccia.
L'ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e, a volte, anch'io l'amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l'ho più. Sentire che l'ho persa.
Sentire la notte immensa, ancor più immensa senza di lei.
E il verso scende sull'anima come la rugiada sul prato.
Poco importa che il mio amore non abbia saputo fermarla.
La notte è stellata e lei non è con me.
Questo è tutto. Lontano, qualcuno canta.
Lontano.
La mia anima non si rassegna d'averla persa.
Come per avvicinarla, il mio sguardo la cerca.
Il mio cuore la cerca, e lei non è con me.
La stessa notte che sbianca gli stessi alberi.
Noi, quelli d'allora, già non siamo gli stessi.
Io non l'amo più, è vero, ma quanto l'ho amata.
La mia voce cercava il vento per arrivare alle sue orecchie.
D'un altro. Sarà d'un altro. Come prima dei miei baci.
La sua voce, il suo corpo chiaro. I suoi occhi infiniti.
Ormai non l'amo più, è vero, ma forse l'amo ancora.
E' così breve l'amore, è così lungo l'oblio.
E siccome in notti come questa l'ho tenuta tra le braccia,
la mia anima non si rassegna d'averla persa.
Benchè questo sia l'ultimo dolore che lei mi causa,
e questi gli ultimi versi che io le scrivo.

(Pablo Neruda, "Da venti poesie d'amore e una canzone disperata")

Una delle opere più importanti ed una delle poesia più belle di Pablo Neruda che lo hanno portato fin alla conquista del Premio Nobel per la Letteratura.

Una vita spesso si scandisce al ritmo dell'amore, alcuni sono per sempre, altri durano il tempo di un'avventura estiva, ognuno di essi ti porta in dono qualcosa, ti lascia un'emoziona, ti lascia dentro e fuori un segno che starà a te decidere, nel tempo, se positivo o no. Ciò che conta è essere sinceri, veri, prendere il bene di ogni esperienza e non mollare mai neanche quando le cose vanno male. L'amore è qualcosa che ti porta a volare, anche se qualcuno forse ne ha un senso distorto. Amare è affidarsi all'altro, sapere amare è ancora più complicato perchè presuppone il totale amore verso sè stessi, è scambiarsi le giornate, è cogliere ogni sfumature di vite che riescono ad incrociarsi nell'eterno walzer del tempo che passa e fugge...
Amare sempre e comunque, crederci, sorridere e volere amare, avere questa missione nella vita, arriva un momento nel quale tocca a me, a te, ad ognuno di noi, capiamo che "Sì, è questo il momento" e non si riesce più a tornare indietro... L'Amore presuppone l'Amare, accettare tutto il meglio e il peggio di sè e dell'altro, se sapremo amare anche quando gli altri non sembrano farlo, se sapremo accogliere tutti con un sorriso, potremo dire di aver saputo amare e la cosa più bella è che lo diranno anche tutte le persone che incroceranno il nostro cammino... ci sono tante forme d'amore, tutte nobili, tutte degne di essere vissute, tutti ugualmente degne di essere chiamate Amore... e saremo aria, musica, canto, vento e sapremo volare e sussurrare parole che non pensavamo minimamente di aver imparato da piccoli, e saremo in grado di condividere sogni e speranze... questo accadrà sempre.

Oscar Wilde scrisse "Viviamo nell'immondizia ma alcuni di noi hanno il coraggio di guardare le stelle"... aggiungo: solo chi ama, chi conosce l'amore, chi si mette in gioco di continuo senza badare a spesa o a batoste, è in grado di alzare gli occhi ed osservare che c'è tutto un mondo intorno, accanto, sopra noi... un mondo di cui noi dobbiamo fare parte, col cuore, con la parte più nobile di noi: l'Anima.

video

Nessun commento: